Quanto costa una capsula dentale?

13 maggio 2018
Quanto costa una capsula dentale?

SCOPRIAMO INSIEME QUANTO COSTA UNA CAPSULA DENTALE IN CERAMICA, METALLO-CERAMICA O IN ZIRCONIO.

Quanto costa una capsula dentale in ceramica? E in metallo-ceramico o in zirconio? Rispondere a queste domande non è affatto semplice. Sono, infatti, molti i fattori che incidono nel prezzo; primo fra tutti ovviamente il materiale usato, come spiegheremo nel dettaglio in questo articolo.

Prima di farlo, però, vi vogliamo informare che, presso lo Studio Dentistico della Dott.ssa Cristina Greco ad Acilia (RM), una capsula dentale in metallo-ceramica ha un costo a partire da 400 euro, con un rapporto qualità/prezzo tra i migliori di Roma. Inoltre, presso il nostro studio la prima visita è sempre gratuita. Per fissare un appuntamento conoscitivo, puoi contattarci al numero fisso 06 99702254 (clicca pure sul numero per chiamare e prenotare da mobile) oppure direttamente sul numero cellulare. Se preferisci, puoi chiederci la nostra disponibilità via mail scrivendo a studio.cristinagreco@libero.it. La prenotazione telefonica è preferita.

Chiedi informazioni

QUANTO COSTA UNA CAPSULA DENTALE – COS’È E QUANDO SI UTILIZZA?

Prima di vedere nel dettaglio quanto costa una capsula dentale, cerchiamo di capire cosa si intende con questo termine. In odontoiatria, la capsula dentale, detta più propriamente corona protesica, è una protesi fissa (che può essere costruita in diversi materiali) che crea un rivestimento che va a sostituire, riproducendone forma e colore, la corona naturale del dente, nei casi in cui essa non esiste più o è talmente rovinata da non riuscire a preservare la polpa del dente e a svolgere adeguatamente le funzioni cui è deputata. La capsula viene ancorata (con cemento o viti) alla porzione residua del dente o a un eventuale impianto. Più corone protesiche possono essere unite insieme e – ancorate ai denti residui – permettono la sostituzione di denti mancanti. In questo caso si parla di ponte.

La capsula dentale viene utilizzata frequentemente nei casi in cui il dente ha perso – in seguito a carie, traumi, usura – buona parte della corona dentale naturale e quindi si rende necessario incapsulare il dente ancora vitale per impedire che la sua polpa venga aggredita causando così i presupposti per una pulpite. Inoltre, si utilizza la corona protesica per migliorare la resistenza di denti che hanno subito trattamenti (quali, ad esempio, la devitalizzazione) che ne rendono la struttura dentale particolarmente fragile e quindi soggetti a frattura. Si esegue, talvolta, anche su denti sani, ove non si possano realizzare impianti ossei, per la realizzazione di ponti per la sostituzione di denti mancanti. Infine, può essere utilizzata anche al solo scopo di migliorare l’estetica del dente, nel caso non siano indicate tecniche più conservative.

QUANTO COSTA UNA CAPSULA DENTALE – I MATERIALI

Come abbiamo già detto, la scelta del materiale è uno dei fattori principali che determina quanto costa una capsula dentale. Le corone protesiche, infatti, possono essere costruite con diversi materiali: in ceramica, in metallo-ceramica, in zirconio, in metallo, in metallo-resina, in resina (si usa più che altro per corone provvisorie). I materiali oggigiorno preferiti da dentisti e pazienti per costruire una capsula definitiva sono sicuramente i primi tre.

La corona in ceramica pura è spesso cercata dai pazienti per la sua estetica particolare: la trasparenza della ceramica, infatti, rende possibile l’imitazione del dente naturale e permette di ottenere un elevato livello estetico. D’altra parte, però, le corone in ceramica pura sono generalmente più costose e meno resistenti rispetto ad altri materiali e non sono consigliate per tutti i denti, ma solo sui denti davanti (incisivi); non sui denti posteriori (molari o premolari).

La corona in metallo-ceramica è solitamente quella che viene chiesta maggiormente dai pazienti, grazie alla sua resistenza ed al prezzo più conveniente rispetto alle altre. La parte interna della corona è costruita in metallo, mentre la parte esterna viene coperta con la ceramica, così da dare un aspetto più naturale al nuovo dente.

La corona in zirconio è una soluzione moderna ed efficace per sostituire i denti mancanti. Il materiale utilizzato per la corona è lo zirconio, mentre la parte esterna della stessa è in ceramica. Ciò garantisce alla capsula un’elevatissima resistenza, oltre che a un’estetica incomparabilee a nessun altro tipo di corone dentali. L’unico svantaggio è rappresentato dal costo, mediamente più alto rispetto alle corone in metallo-ceramica.

QUANTO COSTA UNA CAPSULA DENTALE – I PREZZI

Oltre al materiale, un altro fattore che determina quanto costa una capsula dentale è sicuramente la città dove si svolge il trattamento: mediamente nel Nord e nelle grandi città si spende di più, mentre nel Sud solitamente si hanno prezzi più bassi, dato anche il minor costo medio della vita. Un altro fattore è rappresentato dal costo della prima visita, necessaria per valutare e definire il trattamento: solitamente può variare dai 50 ai 100 euro, mentre presso il nostro studio è completamente gratuita.

Ora che abbiamo elencato i principali fattori proviamo a rispondere, in maniera specifica, al quesito iniziale:

  • Quanto costa una capsula dentale in ceramica a Roma? Dai 500 a 700€
  • Quanto costa una capsula dentale in metallo-ceramica a Roma? Da 400 a 600€
  • Quanto costa una capsula dentale in zirconio a Roma? Da 600 a 800€

Qualunque sia il tipo di capsula scelto, presso lo Studio Dentistico della Dott.ssa Cristina Greco ad Acilia, è possibile sottoporsi a questo tipo di trattamento usufruendo di un rapporto qualità/prezzo tra i migliori di Roma. Inoltre, come detto, la prima visita è sempre gratuita, per cui il risparmio è evidente. Se sei interessato, contattaci!

Posted in News